Preparazione esami

Poche e semplici regole sono fondamentali per l’ accuratezza e l’ attendibilità dei risultati.

cropped-loghetto-sito42.pngPrelievo del sangue (linee generali)

prelievi_ematiciÈ molto importante nei giorni precedenti il prelievo, ai fini dell’ottenimento di dati che corrispondano al reale stato di salute del paziente, mantenere le proprie abitudini inalterate (tipologia di alimentazione, attività fisica, ecc…).

Entriamo nello specifico …

Digiuno: è necessario rispettare un periodo di digiuno che vada dalle 8 alle 10 ore durante il quale è consentito assumere acqua. Vanno, invece, assolutamente escluse bevande zuccherate, alcolici, caffè e fumo.

Dieta: nei giorni che precedono il prelievo la dieta dovrebbe essere quanto più possibile abituale, evitando brusche variazioni dell’apporto calorico sia in eccesso che in difetto. La dieta deve essere abituale anche qualitativamente ovvero con un apporto di carboidrati, proteine e grassi che segua la normale dieta personale.

Farmaci: la corretta preparazione del paziente agli esami ematochimici dovrebbe prevedere la mancanza assoluta e più prolungata possibile di qualsiasi trattamento farmacologico. Nel caso di pazienti con patologia e terapia particolare, questa non deve essere interrotta. Rivolgersi sempre al personale del laboratorio prima di interrompere una terapia.

Esercizio fisico: l’attività sportiva intensiva e protratta nel tempo può generare delle variazioni a livello enzimatico e di alcuni analiti. Bisogna dunque evitare l’attività sportiva per almeno 8 – 12 ore prima degli esami ematochimici.

Annunci